Polo Scolastico di Novafeltria - Provincia di Rimini

Piazzale Lorenzo Moni, 3 - 47863 Novafeltria (RN) - Tel. 0541 920130 - Fax: 0541 926177 - Email: rnis00300d@istruzione.it - segreteria@isisstoninoguerra.gov.it - PEC: rnis00300d@pec.istruzione.it

Incontro con il Prof. Guido Tonelli al Cinema Fulgor di Rimini

Guido Tonelli, Fisico e Professore ordinario presso l’Università di Pisa, è tra i più importanti divulgatori scientifici italiani. Ha pubblicato diversi libri e la sua partecipazione all’esperimento CMS presso il CERN, che ha portato alla scoperta del bosone di Higgs, è stata essenziale. Il Professore ha gentilmente accettato di incontrare le classi IV S e V S del Liceo Scientifico dell’I.S.I.S.S. “Tonino Guerra” di Novafeltria in occasione della conferenza “Ad alta voce” che si è tenuta presso il Cinema Fulgor di Rimini lo scorso 19 ottobre. Tonelli si è rivelato molto sincero, soprattutto dal punto di vista umano, ed esaustivo nel rispondere alle domande poste da noi ragazzi che hanno riguardato non solo curiosità in ambito scientifico ma che hanno toccato anche argomenti scottanti d’attualità e questioni filosofico- esistenziali. Molto interessante è stata, ad esempio, la sua visione riguardo al rapporto scienza-religione che, secondo lui, si configura in un reciproco rispetto, raggiunto solo negli ultimi cento anni, dovuto ai diversi piani di azione delle due che non possono incontrarsi. Personalmente ritengo non molto rassicurante il fatto che, secondo il Professore, essere uomini di scienza non implica per forza avere più strumenti di scelta riguardo al Sovrannaturale, poiché la fede non è altro che il frutto di un atto puramente irrazionale. La ragione, secondo Tonelli, va piuttosto impegnata nello sviluppo della logica e del metodo con cui rapportarsi a ogni campo della conoscenza giacché non si è mai totalmente consapevoli delle proprie capacità, che sono in grado di emergere solo con il suo corretto utilizzo. La ragione non è altro che il principale carburante di ciò che ci rende veri uomini e che si esprime nel porci domande; la ricerca è una caratteristica innata dell’uomo che non deve però trarci in inganno facendoci credere capaci di intravedere un senso nell’esistenza. A causa della sua vastità, infatti, l’Universo non si cura del nostro pensiero poiché anche senza di noi continuerebbe indisturbato il suo corso. In questo modo la ricerca non è altro che una pratica fine a se stessa, che non ammette alcuna arroganza, ma che anzi testimonia quanto sia infine sbagliato chiedersi il senso dell’esistenza. Sicuramente non è quindi da trascurare lo stretto rapporto tra Filosofia e Scienza, discipline ritenute separate solo nell’ultimo secolo ma che in realtà per più di mille anni hanno condiviso una stessa matrice razionale. Questi sono alcuni degli aspetti più significativi delle considerazioni del Professore che ci ha congedato rivelandoci uno dei più importanti insegnamenti che ha tratto dalla sua esperienza: perseguire ogni nostra volontà o desiderio, a discapito di chi tenta di imperdircelo, riuscendo a superare quei momenti di smarrimento che la vita riserva a ognuno di noi ricordandoci cosa sono l’umiltà e la dignità.

Pietro Geri, classe IV S

Di seguito la trascrizione dell'intervista integrale a Guido Tonelli

Pubblicata il 31 ottobre 2019

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.